logo sito opus.jpg

I giardini e le ville medicee, hanno rappresentato per secoli il motore economico di un raffinato sistema manifatturiero che attraverso la committenza dei Medici prima, dei Lorena e dei Savoia poi, ha sviluppato innovazioni tecnologiche, innovazioni di processo, studi e ricerche di materiali e soluzioni tecniche e artistiche nell’ambito dell’ingegneria, dell’idraulica, della botanica e dell’alto artigianato. Fra questi l’arte della porcellana per apparecchiature e sculture, le lavorazioni del legno per mobili ed elementi di arredo e la realizzazione e l'uso della carta da parati decorata. Un raffinato sistema di contaminazioni e scambi tra campi del sapere diversi, che grazie alla committenza signorile ha permesso di alimentare un mercato produttivo rivolto sia alla domanda interna che a quella estera.

La Direzione regionale Musei della Toscana e la Villa medicea La Petraia, grazie al contributo del progetto MUSST - Musei e sviluppo dei sistemi territoriali del Ministero della Cultura in collaborazione con Associazione Amici di Doccia, Fondazione Museo Richard Ginori, CNA Firenze metropolitana con il coordinamento di Stazione Utopia propone un ciclo di filmati di approfondimento, incontri di aggiornamento per le guide turistiche che lavorano nel territorio fiorentino, laboratori per le classi e visite guidate per conoscere i mestieri e le tecniche con cui sono stati realizzati e restaurati alcuni arredi, suppellettili, decori e opere d'arte presenti nella collezione della Villa medicea La Petraia

pagina opus sito.png

video documentari

Grazie agli interventi di storici dell’arte, restauratori e artigiani, i filmati dedicati alla carta da parati e ad alcuni manufatti artistici di porcellana e di legno presenti nelle collezioni della villa ci raccontano di pratiche quotidiane, di antiche tecniche di lavorazione e di materiali preziosi. Oltre ad apprezzare la loro bellezza formale, lo scopo è quello di rileggere la storia di questi oggetti mediante il concetto più ampio del lavoro e delle conoscenze con cui sono stati realizzati.

1. Porcellana, l’arte del bianco a Petraia

Il filmato è dedicato ai diversi esemplari conservati nella collezione di Villa Medicea La Petraia: gli splendidi vasi di manifattura Ginori e Dagoty, le particolari gelatiere di un servizio da dessert di 142 pezzi, oggi diviso tra Petraia, Villa medicea Poggio a Caiano e Quirinale, i piccoli Vasetti di porcellana bianca con ornamenti fioriti parte del servizio da toilette della Bella Rosina. Lo straordinario ‘oro bianco’, di millenaria tradizione cinese, commerciato su tutte le rotte, bramato dai paesi occidentali, finalmente raggiunge Firenze quando il marchese Carlo Ginori, svelato l’arcano segreto della manifattura, fonda la sua fabbrica di porcellane nel 1737 a Sesto Fiorentino, rinnovando l’eccellenza della creazione artistica della Toscana.

2. Le pareti dipinte. Carte da parati a Petraia

Il direttore e la curatrice di Villa medicea La Petraia, Marco Mozzo e Giulia Coco, presentano alcune delle più belle carte da parati del museo. Le restauratrici Giulia Fraticelli e Cristina Merelli svelano il restauro di una carta ottocentesca, mentre Giannotti racconta capolavori dalla Cina presenti in Villa.
Infine, il decoratore d'interni Tommaso De Carlo ci porta nel suo laboratorio mostrandoci come si crea il decoro di una carta da parati.

3. Opus | Capolavori in legno. Gli arredi di Villa medicea La Petraia

Per il progetto OPUS - Patrimonio di saperi, realizzato dalla Direzione regionale musei della Toscana - Villa medicea La Petraia, col sostegno del Ministero della Cultura - MuSST3#, il direttore e la curatrice di Villa medicea La Petraia, Marco Mozzo Giulia Coco, raccontano alcuni dei capolavori in legno della collezione del museo: tavoli, porte e persino una curiosa persiana, mentre il restauratore Simone Beneforti, del Centro Europeo del Restauro, ci introduce alle meraviglie dell'intarsio dal laboratorio allestito nelle antiche cucine della Villa.

pagina opus sito.png

Incontri di aggiornamento per guide turistiche

La Direzione regionale musei della Toscana e la Villa medicea La Petraia, grazie al contributo del progetto MUSST - Musei e sviluppo dei sistemi territoriali del Ministero della Cultura, propone alle guide turistiche che lavorano nel territorio fiorentino un ciclo di incontri con studiosi, restauratori e artigiani per approfondire la conoscenza dei mestieri e delle tecniche con cui sono stati realizzati alcuni arredi, suppellettili, decori e opere d'arte presenti nella collezione della Villa medicea La Petraia

28 FEBBRAIO,H 10-13
CAPOLAVORI IN LEGNO

Villa medicea La Petraia conserva numerosi manufatti in legno di grande qualità artistica e artigianale. Si tratta di arredi preziosi espressione di raffinati saperi tradizionali e, in alcuni casi, di innovative soluzioni ingegneristiche. L'incontro intende ripercorrere la storia e la tecnica con cui sono stati realizzati. A conclusione è prevista la visita ai laboratori del Centro europeo del Restauro.

 

Con

Marco Mozzo, direttore Villa medicea la Petraia

Simone Beneforti, restauratore manufatti lignei, Centro europeo del Restauro di Firenze

7 MARZO,H 10-13
LE PARETI "DIPINTE", CARTE DA PARATI E CARTE CINESI

Le origini della carta da parati sono molto antiche. Prodotta inizialmente solo in Cina, a partire dal Rinascimento il suo impiego si diffonde in Europa, limitato ad ambienti di rappresentanza all’interno di regge e palazzi della nobiltà. Dal Settecento nasce un mercato europeo molto più ampio destinato a una raffinata elites. L'incontro si propone di illustrare le principali tecniche e presenta alcuni degli esempi più importanti ancora conservati sulle pareti della Petraia

 

Con

Giulia Coco, curatrice Villa medicea La Petraia

Ilaria Giannotti, Storica dell'arte

L'incontro prevede per chi è interessato, mercoledì 9 marzo alle ore 10 e alle ore 11, la visita alla bottega di Tommaso De Carlo, Decoratore d’interni, presso Il Conventino, Via Giano della Bella 20 - Solo su prenotazione

14 MARZO,H 10-13
PORCELLANA, L'ARTE DEL BIANCO A PETRAIA

Villa Medicea La Petraia conserva numerosi esempi di porcellane di varie manifatture ed epoche, impiegate come arredo di rappresentanza o per usi quotidiani. L'incontro racconta la storia della porcellana, le tecniche di produzione illustrando alcuni dei manufatti conservati nel museo.

 

Con

Giulia Coco, curatrice Villa medicea La Petraia

Rita Balleri, storica dell’arte e conservatrice Museo Richard Ginori

Giulia Basilissi, restauratrice Direzione regionale musei della Toscana

Andrea Di Lorenzo, direttore Museo Richard Ginori

Oliva Rucellai, storica dell’arte e conservatrice Museo Richard Ginori.

§ Gli incontri sono riservati a guide turistiche che operano nel territorio fiorentino

§ Gli incontri sono gratuiti con prenotazione obbligatoria

§ Supergreen Pass obbligatorio

§ A causa dei posti limitati verranno accolte le iscrizioni in ordine di arrivo

§ info edu@stazioneutopia.com | 3287084050

pagina opus sito.png

“La stanza dei modelli”. Sculture restaurate dal Museo Ginori

copertina mostra.jpg

Il Made in Italy della Manifattura di porcellane Ginori è stato ambasciatore di arte e bellezza nel mondo fin dal Settecento, non solo con gli splendidi serviti che decoravano le mense dei palazzi reali e delle casate più illustri, ma anche con straordinarie riproduzioni di capolavori, diventate preziosi e ricercatissimi souvenir del Grand Tour. Poco dopo aver fondato a Doccia, nel 1737, la celebre Manifattura che porta il suo nome, il marchese Carlo Andrea Ginori acquistò dalle botteghe di vari artisti fiorentini modelli in terracotta, in gesso e in cera, ma anche forme in gesso per dotare l’impresa di un campionario finalizzato alla realizzazione di sculture in porcellana destinate al mercato.  La scelta dei modelli, materiali d’uso e veri e propri strumenti di lavoro che il marchese salvò così da una probabile dispersione, rifletteva le preferenze collezionistiche del tempo, in particolare il gusto antiquario alimentato dai viaggiatori nordeuropei che, in Italia per il loro Grand Tour, acquistavano riproduzioni in formato ridotto dalla statuaria classica, richiestissime dalla clientela internazionale.

Per maggiori info e conoscere le date delle visite

pagina opus sito.png

OPUS | LABORATORI SU MESTIERI D'ARTE

La Direzione regionale musei della Toscana e la Villa medicea La Petraia, grazie al contributo del progetto MUSST - Musei e sviluppo dei sistemi territoriali del Ministero della Cultura, propone a classi scolastiche del territorio fiorentino e al pubblico delle famiglie che visitano la Villa medicea La Petraia un ciclo di laboratori dedicati ai mestieri d'arte per sperimentare saperi, materiali e tecniche con cui sono stati realizzati  arredi, suppellettili, decori e opere d'arte presenti nella collezione della Villa medicea La Petraia

laboratorio sulla carta da parati

Le carte da parati dipinte hanno rappresentato per anni la decorazione per spazi di rappresentanza in regge e corti in Italia e in Europa. Il laboratorio indroduce le varie tecniche di produzione artigianale usando lo spolvero, le tempere e le mascherine, i partecipanti ripodurrano un particolare di una delle carte presenti nella Villa medicea La Petraia.

Il corso è riservato a classi scolastiche di Istituti e licei artistici del territorio fiorentino.

Per info edu@stazioneutopia.com

Laboratorio sulla porcellana

Un laboratorio dedicato a sperimentare le tecniche di produzione, decorazione e rifinitura. Dalla progettazione dello stampo in gesso, alla colatura della porcellana liquida, alla decorazione e all'invetriatura i partecipanti seguirano la produzione in serie di una copia di uno dei manufatti conservati nella Villa medicea La Petraia.

Il corso è riservato a classi scolastiche di Istituti e licei artistici del territorio fiorentino.

Per info edu@stazioneutopia.com

Laboratorio di intaglio e intarsio

Il legno per leggerezza e a volte di morbidezza è da sempre utilizzato per realizzare raffinati motivi decorativi, sia in rilievo, grazie all’antica tecnica dell’intaglio sia in piano con la tecnica dell’intarsio, che consiste nell’accostare elementi lignei di diverso colore e profilo per formare un’immagine. Il laboratorio introduce le varie tecniche e materiali per la riproduzione di un particolare decorativo presente nel

Il corso è riservato a classi scolastiche di Istituti e licei artistici del territorio fiorentino.

Per info edu@stazioneutopia.com

 

pagina opus sito.png

“La stanza dei modelli”. Sculture restaurate dal Museo Ginori

copertina mostra.jpg

Il Made in Italy della Manifattura di porcellane Ginori è stato ambasciatore di arte e bellezza nel mondo fin dal Settecento, non solo con gli splendidi serviti che decoravano le mense dei palazzi reali e delle casate più illustri, ma anche con straordinarie riproduzioni di capolavori, diventate preziosi e ricercatissimi souvenir del Grand Tour. Poco dopo aver fondato a Doccia, nel 1737, la celebre Manifattura che porta il suo nome, il marchese Carlo Andrea Ginori acquistò dalle botteghe di vari artisti fiorentini modelli in terracotta, in gesso e in cera, ma anche forme in gesso per dotare l’impresa di un campionario finalizzato alla realizzazione di sculture in porcellana destinate al mercato.  La scelta dei modelli, materiali d’uso e veri e propri strumenti di lavoro che il marchese salvò così da una probabile dispersione, rifletteva le preferenze collezionistiche del tempo, in particolare il gusto antiquario alimentato dai viaggiatori nordeuropei che, in Italia per il loro Grand Tour, acquistavano riproduzioni in formato ridotto dalla statuaria classica, richiestissime dalla clientela internazionale.

Per maggiori info e conoscere le date delle visite

pagina opus sito.png

OPUS | LABORATORI SU MESTIERI D'ARTE

La Direzione regionale musei della Toscana e la Villa medicea La Petraia, grazie al contributo del progetto MUSST - Musei e sviluppo dei sistemi territoriali del Ministero della Cultura, propone a classi scolastiche del territorio fiorentino e al pubblico delle famiglie che visitano la Villa medicea La Petraia un ciclo di laboratori dedicati ai mestieri d'arte per sperimentare saperi, materiali e tecniche con cui sono stati realizzati  arredi, suppellettili, decori e opere d'arte presenti nella collezione della Villa medicea La Petraia

laboratorio sulla carta da parati

Le carte da parati dipinte hanno rappresentato per anni la decorazione per spazi di rappresentanza in regge e corti in Italia e in Europa. Il laboratorio indroduce le varie tecniche di produzione artigianale usando lo spolvero, le tempere e le mascherine, i partecipanti ripodurrano un particolare di una delle carte presenti nella Villa medicea La Petraia.

Per info edu@stazioneutopia.com

Laboratorio sulla porcellana

Un laboratorio dedicato a sperimentare le tecniche di produzione, decorazione e rifinitura. Dalla progettazione dello stampo in gesso, alla colatura della porcellana liquida, alla decorazione e all'invetriatura i partecipanti seguirano la produzione in serie di una copia di uno dei manufatti conservati nella Villa medicea La Petraia.

Il corso è riservato a classi scolastiche di Istituti e licei artistici del territorio fiorentino.

Per info edu@stazioneutopia.com

Laboratorio di intaglio e intarsio

Il legno per leggerezza e a volte di morbidezza è da sempre utilizzato per realizzare raffinati motivi decorativi, sia in rilievo, grazie all’antica tecnica dell’intaglio sia in piano con la tecnica dell’intarsio, che consiste nell’accostare elementi lignei di diverso colore e profilo per formare un’immagine. Il laboratorio introduce le varie tecniche e materiali per la riproduzione di un particolare decorativo presente nel

Il corso è riservato a classi scolastiche di Istituti e licei artistici del territorio fiorentino.

Per info edu@stazioneutopia.com

 

pagina opus sito.png

CREDITS| OPUS patrimonio di Saperi – MUSST#3

RESPONSABILE

Marco Mozzo, Villa medicea La Petraia 

 

CURATELA SCIENTIFICA

Giulia Coco, Villa medicea La Petraia

 

COORDINAMENTO

Chiara Damiani, Stazione Utopia

HANNO COLLABORATO PER LA PORCELLANA

  • Giulia Basilissi, Direzione Regionale Musei della Toscana

  • Andrea Di Lorenzo, Oliva Rucellai e Rita Balleri, Fondazione Museo Richard Ginori 

  • Livia Frescobaldi, Associazione Amici di Doccia
     

HANNO COLLABORATO PER IL LEGNO

  • Simone Beneforti ,CNA Firenze – Centro Europeo del Restauro

HANNO COLLABORATO PER LA CARTA

  • Cristina Merelli, Giulia Fraticelli, restauratrici

  • Ilaria Giannotti, storica dell’arte

  • Tommaso De Carlo, decoratore

COMUNICAZIONE

Fabrizio Vallelonga, Paola Pace, Direzione Regionale Musei della Toscana

Andrea Acampa, Opera Laboratori


RIPRESE E MONTAGGIO VIDEO
Alessio Lavacchi, Videomaking Studio, Firenze

TRADUZIONE DEI TESTI PER I DOCUMENTARI
NTL, Firenze

 

APPLICAZIONE TOUCH SCREEN

Parallelo spa

RINGRAZIAMENTI
Ginori 1735

loghi sito opus.jpg